Associazione Amici di Pisa

Venerdì 31.3 ore 17. Prof. Mallegni e il Neandertaliano del Circeo

PDFStampaE-mail

Venerdì 31 Marzo 2017  ( 2018 S.P. ) ore 17

presso la sede sita in Pisa, Via Pietro Gori, 17

già via San Giovannino, traversa di via S. Martino- Quartiere Kinzica

il professor FRANCESCO   MALLEGNI

( direttore scientifico del Museo Archeologico e dell’uomo, Alberto Blanc, di Viareggio )

presenterà:

“  IL NEANDERTALIANO DEL CIRCEO; RICONSIDERIAMO IL TUTTO    “

La S.V. è gentilmente invitata

 

Comunicazione Soci AdP e simpatizzanti

PDFStampaE-mail

a  tutti  i soci ed ai simpatizzanti

Pisa, Mercoledì 8 Marzo 2017 -2017 in stile pisano

Cari Soci, gentili Socie,

sottoponiamo alla Vostra attenzione il programma delle conferenze e degli incontri previsti per il secondo trimestre 2017, ma innanzitutto desideriamo comunicarvi che anche quest’anno abbiamo organizzato una cena per festeggiare insieme l’ultimo giorno del 2017 Stile Pisano. Il 24 Marzo, alle ore 20,30 ci ritroveremo presso il “ Ristorante da Rino “ ( Pisa- Via Aurelia Nord, 36 ) per gustare piatti tipici pisani; il prezzo è di E. 20,00 ( dall’antipasto al dolce, bevande e caffè compresi ); per i bambini è previsto un menù particolare a E. 10,00. E’ necessaria la prenotazione entro e non oltre il 20 Marzo versando l’importo stabilito sul nostro C/c bancario ( IBAN: IT39R0503414024000000120458 intestato agli AdP ) o direttamente in sede.

Gli eventi programmati sono i seguenti:

-          Sabato 8 Aprile, ore 9,30 presso l’ Hotel Galilei di Pisa, unitamente Confcommercio di Pisa,  convegno dibattito su: “ DARSENA EUROPA: INFORMAZIONE, CONFRONTO E DIALOGO AL DI FUORI DI LOGICHE CAMPANILISTICHE E POLITICHEparteciperanno  esperti in ingegneria idraulica, politici locali e regionali;

-          Venerdì 21 Aprile, ore 17, la professoressa Paola Pisani ci intratterrà su: “ Pisa, luogo centrale nell’ispirazione e nella creazione poetica di Gabriele D’Annunzio “;

-          Venerdì 28 Aprile, ore 17 le prof.sse Maria Luisa  Ceccarelli  Lemut e  Gabriella Garzella presenteranno: „ San Michele in Borgo, una storia lunga mille anni „

-          Venerdì 5 Maggio, ore 17, il prof. Stefano Sodi presenterà il suo libro „ Vince in bono malum-Gabriele Vettori, un vescovo tra le due guerre „ ( Edizioni ETS );

-          Venerdì 12 Maggio, ore 17,30, assemblea generale die soci per presentazione e approvazione bilancio consuntivo2016 e previsionale del 2017;

-          Domenica 21 Maggio, partecipazione all’evento benefico organizzato dalla 46.ma B.A.;

-          Venerdì 26 Maggio, ore 17,30 la dott.ssa Daniela Stiaffini presenterà il suo ultimo libro: „ Il Viaggio del Priore-vol. II „.

Per concludere, informiamo che sono in corso le iscrizioni per l’anno 2017(si allega  il bollettino postale ).

Per chi lo desidera può versare la quota sul c.c. bancario  -IBAN: IT39R 05034 14024 000000120458-

o sul c.c postale n. 13757562 intestato al sodalizio.

Le quote associative, invariate da anni, sono rimaste così suddivise:

Socio ordinario € 15 -  Socio Straordinario € 25 – Socio Sostenitore 40.

Ricordiamo che la sede sociale è aperta il martedì ed il venerdì pomeriggio dalle 17 alle 19 e il sabato mattina su appuntamento. Per confermarne l’effettiva operatività potete telefonare allo 050.49905.

Vi aspettiamo numerosi alle iniziative in programma ricordandoVi che la partecipazione fisica è essenziale per la buona riuscita di ogni nostra attività sociale.

Il  Presidente    (Dr. Franco Ferraro)

 

ADP e CPATA scrivono a Mattarella: ecco perché no a Peretola

PDFStampaE-mail

Associazione  degli Amici  di  Pisa

e

Il Comitato dei Piccoli Azionisti della T.A. spa

Pisa, 7 Marzo 2017

.                                                                                                           Chiarissimo Presidente,

La invitiamo ad esercitare il suo ruolo di garante dei diritti fondamentali dei cittadini, fra cui quello di tutela della salute e loro incolumità. La Commissione ministeriale di Valutazione d'Impatto Ambientale (VIA), prescrive di affidare ad un ente pubblico terzo, di provata esperienza, uno studio sul rischio aereo dell'area fortemente antropizzata di Peretola. Ciò fa seguito all'allarme della Università di Firenze, sul rischio di “catastrofe aerea”, derivante dalla realizzazione del Master Plan (MP) del nuovo aeroporto Vespucci. Tale MP è stato proposto da ENAC e poi controllato ed approvato dallo stesso ente. Paradossalmente se tale procedura fosse estesa all'ambito scolastico, uno studente, sotto esame, potrebbe correggersi i compiti e promuoversi. Le segnaliamo che, per ammissione del Ministero dei Trasporti, l'opera dovrebbe essere finanziata con 50 milioni dello “ Slocca Italia “ e con ulteriori 100 milioni stanziati proprio da ENAC.

A nostro avviso, la realizzazione dell'opera, nei termini ora previsti, esporrà  l'Italia al rischio d'apertura di procedimenti d'infrazione delle Direttive UE, evidenziando anche il sovrapporsi dei ruoli di proponente, controllore e certificatore di ENAC, nonchè di finanziatore di un'opera, tra l'altro bocciata dal TAR.

Proprio per fugare dubbi sulle molteplici funzioni ricoperte da ENAC, riteniamo opportuna la prescrizione ministeriale di VIA, che nella sostanza ripete quanto da noi richiestoLe due anni fa ( All. A e B). In occasione della bocciatura del TAR della nuova pista, per Valutazione Ambientale Strategica (VAS) carente, abbiamo sentito emettere giudizi irrispettosi nei confronti della Magistratura: “La sentenza è sbagliata. I Giudici non hanno capito niente”.  Perchè ora dovrebbe esser considerata  illegittima la richiesta di approfondimenti tecnici, fatta da una Commissione ministeriale autonoma? Invece di arroccarsi sulla specificità delle competenze, riteniamo che ENAC dovrebbe sentirsi lusingata dal  veder confermato il proprio lavoro, da ulteriori pareri tecnici.

Le rammentiamo che le recenti Sentenze del Consiglio di Stato, impongono di salvaguardare la salute e l'incolumità pubblica, riducendo pressochè a zero”, il rischio collegato all'esercizio dell'attività aerea, anche in relazione al futuro sviluppo aeroportuale. Con ciò si sancisce la prevalenza della sicurezza dei terzi sorvolati e trasportati, su ogni rivendicazione economica/finanziaria.

La invitiamo a far pubblicare i costi definitivi di realizzazione dell'opera, comprensivi di quelli relativi alle prescrizioni ministeriali e di far specificare quanto sarebbe a carico della collettività.

Riteniamo legittima l'aspirazione della società di gestione, di voler costruire un nuovo aeroporto, per sottrarre passeggeri a quello di Bologna. Ma il Marconi è il reale aeroporto d'interesse nazionale strategico del Bacino di traffico Centro Nord. Pertanto gli stanziamenti governativi dovrebbero essere coerenti, soprattutto nell'attuale situazione economica, col prevalente interesse nazionale. L'Italia ha poi previsto di spendere circa 3 miliardi per sviluppare 3 HUB nazionali, collegandoli direttamente con l'alta velocità e ciò favorirà Firenze, nel raggiungerli in circa 1 ora.

Le chiediamo perciò se ritiene invece coerente, spendere enormi risorse pubbliche, per collegare tale città agli HUB esteri, favorendoli? Già la VIA del 2003, autorizzava a sviluppare e mettere ulteriormente in sicurezza il Vespucci,  prolungando l'attuale pista sul sotto attraversamento dell'A11 e costruendo il raccordo di rullaggio. Si può ancora fare, con costi nettamente inferiori a quelli previsti dal nuovo MP.

Signor Presidente, ci fidiamo del suo buon senso di Padre della Famiglia Italiana e Le chiediamo di riservarci 10 minuti, del suo prezioso tempo, la prossima volta che atterrerà a Pisa. Potremmo offrirLe un buon caffè ed approfondire l'argomento. Fiduciosi del Suo operato e di una positiva risposta, Le auguriamo buon lavoro.

Presidente Associazione degli Amici di Pisa

Franco Ferraro

Il Presidente dei Piccoli Azionisti T.A.

. Gianni Conzadori

   

Venerdì 3.3 ore 17. Prof. Mallegni e San Ranieri. Un Pisano che si fece santo

PDFStampaE-mail
Venerdì 3  Marzo 2017  ( 2017 S.P. ) ore 17

presso la sede sociale sita in Pisa, via Pietro Gori n. 17
già via San Giovannino, traversa di Via S. Martino- Quartiere Kinzica
il professor FRANCESCO  MALLEGNI ci intratterrà su:

“ RANIERI  SCACCERI O DELL’ ACQUA -
UN PISANO  CHE  SI  FECE  SANTO “

La S.V. è gentilmente invitata

 

Grande successo per il Convegno ADP e CPATA sugli aeroporti toscani

PDFStampaE-mail
ASSOCIAZIONE DEGLI "AMICI DI PISA" E
COMITATO PICCOLI AZIONISTI DI TOSCANA AEROPORTI

comunicano:

Pisa, 28 Febbraio 2017

Oggetto: resoconto conferenza  sul Polo Aeronautico Toscano

Grande interesse e partecipazione ha suscitato la Conferenza di alcuni giorni fa sullo sviluppo integrato, logico e compatibile del Polo Aeronautico Toscano, organizzata presso la Sezione Unicoop Fi. di Cisanello.

L'Onorevole Paolo Fontanelli, introducendo la Conferenza, ha ricordato le motivazioni che, insieme a Vannino Chiti, l'indussero a nominare l'Ing. Piergiorgio Ballini, Amministratore delegato del Galilei. Indovinata fu la scelta, in quanto la sua visione manageriale fece esplodere  l'attività della SAT, rendendo di fatto, il Galilei, la porta d'ingresso della Toscana. Anche da Sindaco, il Fontanelli, spronò l'azionariato pubblico ad incidere sulle scelte societarie ed a condividerle con i 3 soci privati. Eletto Deputato, ha dovuto però constatare che, nonostante il suo impegno sul territorio, la perdita della maggioranza azionaria pubblica, condizionata dalla vendita delle azioni inalienabili regionali e la successiva fusione in Toscana Aeroporti, hanno mutato la visione dello sviluppo societario.

Il Presidente dei Piccoli Azionisti di Toscana Aeroporti, Gianni Conzadori, ha poi proseguito la conferenza, approfondendo i contenuti tecnici della sentenza del TAR e dei pareri sulla Valutazione d'Impatto Ambientale (VIA) del Master Plan del Vespucci, evidenziando i mancati approfondimenti sulla sicurezza dei terzi sorvolati e trasportati, che hanno indotto la Commissione Ministeriale di VIA a richiedere la redazione di uno studio sul rischio aereo ad un soggetto pubblico terzo”.

Inoltre, dal confronto costi-benefici, è emersa  l'aleatorietà delle valutazioni espresse dai vari attori in causa. L'analisi orografica delle aree d'insediamento, del Galilei e del Vespucci, ha anche evidenziato le possibilità di sviluppo dei 2 aeroporti. A fronte della fattibilità della 3^ pista a Pisa, è emerso che già dal 2003, Firenze aveva ottenuto l'autorizzazione ministeriale, per poter costruire il raccordo di rullaggio e prolungare la pista attuale, sul sotto attraversamento dell'A11. Tale opportunità, volontariamente accantonata, ha pregiudicato l'ulteriore sviluppo del Vespucci, che pertanto non può essere addebitato a campanilismi pisani, ma ad esclusive scelte fiorentine. Attuare ora quanto autorizzato dalla VIA del 2003, permetterebbe a Peretola, di svilupparsi in sicurezza, risparmiando enormi risorse pubbliche e lasciando inalterato l'equilibrio del Parco della Piana.

Il Presidente degli “Amici di Pisa”             
(Dr. Franco Ferraro)
Il Presidente del Comitato Piccoli Azionisti T.A.
(Com.te Gianni Conzadori)
   

Pagina 1 di 89

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>