Associazione Amici di Pisa

Amici di Pisa contro le esternalizzazioni agli aeroporti

PDFStampaE-mail

Associazione “ CITTADINI PER SAN GIULIANO TERME  “

Via V. Veneto, 110-56017- San Giuliano Terme

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

unitamente a:

ASSOCIAZIONE VIVERE  SAN  GIULIANO  TERME

ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI DI PISA

AGLI  ORGANI DI STAMPA LOCALI E REGIONALI

San Giuliano Terme, 12 Ottobre 2017

Oggetto:  Solidarietà ai lavoratori della Società Aeroporti di Pisa e Firenze

Gli effetti della privatizzazione dell'aeroporto di Pisa non si sono fatti attendere. La volontà della società che gestisce gli aeroporti di Pisa e Firenze di esternalizzare i servizi di terra (handling) ha portato i Lavoratori ad effettuare uno sciopero. Il disegno dell’operazione di esternalizzazione è chiaro.

Purtroppo le fusioni aziendali nella maggior parte dei casi, procurano economie di scala che si fanno ricadere principalmente sulla pelle dei lavoratori.

Esternalizzare importanti servizi aeroportuali, potrebbe significare rivedere anche i contratti di lavoro, ovviamente al ribasso, stesso lavoro ma remunerato meno (acquisizione del servizio da parte di cooperative) e magari chi non accetta potrà essere pure licenziato.

Di sicuro la normativa che il Pd di Renzi ha posto in essere abrogando l'articolo 18, garantisce di più il datore di lavoro che non i lavoratori, ed in caso di contenzioso a rimetterci molto spesso sono gli ultimi.

Gli Enti pubblici, tuttora possessori di quote azionarie in T.A., e presenti nel Consiglio d’ Amministrazione, intervengano a difesa dei lavoratori.

Esprimiamo pertanto piena solidarietà ai Lavoratori, con l'auspicio che la Società  riveda la sua posizione.

ASSOCIAZIONE CITTADINI PER SAN GIULIANO TERME - Il Presidente    CLAUDIO  BARONCINI

ASS0CIAZIONE VIVERE PER SAN GIULIANO TERME – Il Presidente RICCARDO  CINI

ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI DI PISA – Il Presidente FRANCO FERRARO

 

Programma eventi associativi IV trimestre 2017

PDFStampaE-mail

a  tutti  i soci ed ai simpatizzanti

Pisa, martedì 10  Ottobre 2017 -2018 in stile pisano

Cari Soci, gentili Socie,

dopo la pausa estiva è ripresa la rassegna stampa curata dal vice presidente Simone Guidotti che sotto il nome de “Il BANDITORE PISANO” sottopone alla nostra attenzione gli eventi giornalieri  più significativi accaduti nel nostro territorio che arricchisce con le sue sagaci considerazioni.

Passando agli eventi previsti dal nostro Sodalizio per i prossimi mesi del 2017  segnaliamo :

-          Venerdì 13/10, ore 17Conferenza della professoressa Paola Pisani su: “Arrigo VII – imperatore virtuale e sognatore”;

-          Venerdì 20/10, ore 17 – giornata dell’ “Associazione”;

-          Sabato 21/10, ore 10- incontro con i candidati a Sindaco di Pisa: MARIA CHIARA ZIPPEL della lista “la Nostra Pisa”;

-          Venerdì 3/11, ore 17- il professor Marco Rossi ci intratterrà su: “ Tra medicina tecnologica, internet e computer: è utile la comunicazione tra medico e paziente ?”;

-          Sabato 11/11, ore 10- incontro con i candidati a Sindaco di Pisa: ANTONIO VERONESE della Lista “Patto Civico”;

-          Venerdì 17/11, ore 17- conferenza della professoressa Paola Pisani su: “ L’ identità culturale e storica di Piazza delle Vettovaglie”;

-          Venerdì 24/11, ore 17- il prof. Francesco Mallegni di parlerà di GIOTTO;

-          Venerdì 15/12, ore 17- il prof. Francesco Mallegni ci intratterrà sulla figura del Conte Ugolino a cui seguirà un incontro con i soci ed i simpatizzanti per lo scambio degli auguri natalizi e brindisi per il nuovo anno.

Informiamo inoltre che, come di consueto in relazione alle elezioni comunali l’ Associazione inviterà presso la nostra sede i candidati sindaci per conoscere i loro programmi e per illustrare loro i progetti già a suo tempo presentati dal sodalizio nelle “Osservazioni al Piano Strutturale dell’ Area Pisana”; gli orari degli incontri saranno comunicati appena ci sarà data disponibilità dai candidati sindaci. Per concludere, informiamo che sono in corso le iscrizioni per l’anno 2018; chi lo desidera può versare la quota sul c.c. bancario  -IBAN: IT39R 05034 14024 000000120458- o sul c.c postale n. 13757562 intestato al sodalizio.

Per favorire l’adesione al nostro sodalizio anche ai più giovani il Direttivo, per ora, ha deciso di confermare anche per 2018 le quote di iscrizione che sono inalterate da decine di anni:

SOCIO ORDINARIO: € 15; SOCIO STRAORDINARIO: € 25;   SOCIO BENEMERITO: € 40

Ricordiamo che di norma, la sede sociale è aperta il martedì ed il venerdì pomeriggio dalle 17 alle 19 e il sabato mattina su appuntamento. Per confermarne l’effettiva operatività telefonate allo 050.49905 oppure al  335.6670238.

Con i più affettuosi saluti

Il  Presidente

(Dr. Franco Ferraro)

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (Comunic. soci 10.10.2017_programma IV_trim. 2017_aggiornato.pdf)programma delle attività associative del IV trimestre 2017 95 Kb
 

Darsena Europa a Livorno e Consiglio Comunale a Pisa: partorito il topolino

PDFStampaE-mail

A  TUTTI  GLI ORGANI  DI STAMPA LOCALI  E  NAZIONALI

Pisa, lunedì 9 Ottobre 2017

Oggetto:  DARSENA EUROPA-L’ELEFANTE PARTORI’ IL TOPOLINO

Giovedì 5 Ottobre fu convocato un consiglio comunale con all’ordine del giorno: “Realizzazione Darsena Europa-aggiornamenti e impatti sul litorale pisano” . Il firmatario della richiesta, Riccardo Buscemi, illustrò ampiamente e con dovizia di particolari le caratteristiche del progetto della mega darsena livornese esprimendo perplessità circa la probabile erosione del litorale pisano a seguito della costruzione di una diga di circa due chilometri che si dovrebbe propendere in mare aperto all’altezza di Calambrone. Il Buscemi, inoltre, fece presente che gli “Amici di Pisa” e l’amico Paolo Bilanci da più di due anni si sono impegnati per illustrare, anche tramite autorevoli pareri di studiosi di movimenti marini, dei probabili danni che una tale costruzione potrebbe provocare all’arenile da Calambrone a Marina di Vecchiano e forse oltre.

La conclusione di questo consiglio comunale su questo importante argomento è stato che, tra atteggiamenti dei consiglieri di minoranza, usciti dall’aula per far venir meno il numero legale e assenze tra i consiglieri di maggioranza, l’ordine del giorno è stato “affondato” e, quindi, dovrà essere ripresentato in altra occasione; speriamo non trascorrano altri due anni, come è accaduto per la prima richiesta di convocazione.

A questo punto i cittadini si chiedono se di fronte ad una eventualità così forte, tenendo presente che l’erosione del nostro litorale da circa un secolo e più è derivata dalla costruzione di alcune dighe di fronte al porto di Livorno, non sarebbe stato più opportuno che il consiglio comunale pisano decidesse, di comune accordo con l’ Autorità di Bacino del porto di Livorno e con il Comune di Livorno di nominare una commissione di esperti, “super partes”, che prendesse in esame le problematiche esposte all’ordine del giorno sopra accennato e che desse un parere scientificamente valido a decidere o meno sull’avvio della costruzione della Darsena Europa ?

Come già spiegato in nostri precedenti interventi, ove si accertasse un minimo dubbio che tale opera potesse provocare ulteriori arretramenti al nostro arenile con conseguenze economiche disastrose e perdite di posti di lavoro a migliaia, il progetto andrebbe bocciato.

Parafrasando una espressione di alcuni esponenti politici nazionali: “ la sicurezza ( in questo caso del territorio ) non è di sinistra o di destra” e quindi questa nostra richiesta è da considerarsi “populista” o realistica ?

Nella speranza che questa nostra nota venga pubblicata, porgo cordiali saluti.

Il Presidente dell' Associazione Amici di Pisa

Dott. Franco Ferraro

   

Venerdì 13.10 ore 17. Paola Pisani e l'Imperatore Arrigo VII

PDFStampaE-mail
Associazione degli Amici di Pisa
Venerdì 13 Ottobre  2017  ( 2018 S.P. ) ore 17

presso la sede sociale sita in Pisa, via Pietro Gori n. 17
già via San Giovannino, traversa di Via S. Martino- Quartiere Kinzica
la professoressa PAOLA  PISANI
presenterà :

“ ARRIGO  VII – IMPERATORE  VIRTUALE  E  SOGNATORE  ”

Arrigo VII del Lussemburgo, imperatore del Sacro Romano impero Germanico, quanto scese in Italia fu accolto benevolmente a Pisa, tant’è che ora è sepolto nella nostra Cattedrale.

La S.V. è gentilmente invitata

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (Invito 13.10.2017_p.pisani_arrigo_VII.pdf)Venerdì 13.10 ore 17. Paola Pisani e l'Imperatore Arrigo VII 61 Kb
 

Fusione Sat-AdF. Purtroppo avevamo ragione noi degli AdP

PDFStampaE-mail
A  TUTTI  GLI ORGANI  DI STAMPA LOCALI  E  NAZIONALI

Pisa, 3 Ottobre 2017

Oggetto:  Fusione SAT/AdF- purtroppo fummo facili profeti.

Nell’assemblea dei soci SAT del 10 Febbraio 2015 gli “ Amici di Pisa “, in quanto proprietari di azioni della società, si espressero negativamente sul progetto di fusione delle due società che gestivano gli aeroporti di Pisa e Firenze con osservazioni che, su richiesta, furono messe a verbale da parte del notaio che formalizzava gli interventi dei soci. Prima di tutto esprimemmo la nostra contrarietà alla fusione per tutta una serie di motivi che, al di là del fatto che questa avrebbe avuto come conseguenza la costruzione di un nuovo aeroporto fiorentino in zona altamente urbanizzata e con finanziamento in parte pubblico ( così si sperava! ) tra l’altro di dubbia approvazione da parte dell’ Unione Europea. Ma fu fatto osservare che con la fusione, che poi si sarebbe materializzata in una incorporazione ( tant’è che la sede legale di T.A. guarda caso è a Firenze ) di una società, la SAT,  la quale, con azionariato a maggioranza pubblico, aveva ottenuto ottimi risultati,  anche grazie al suo lungimirante e capace menagement.
Inoltre, nello stesso intervento fu fatto notare ( e verbalizzato ) che: “ le fusioni aziendali, nella stragrande maggioranza, hanno procurato economia di scala soltanto sulla pelle dei dipendenti “.
Oggi assistiamo a scioperi del personale di servizio a Pisa e Firenze a seguito dell’ annuncio di esternalizzazione di importanti servizi aeroportuali attualmente curati, così viene indicato dai sindacati di base, da circa 800 dipendenti.
Quindi gli “ Amici di Pisa “, già all’epoca conducevano una battaglia campanilistica o avevano una visione più realistica degli eventi ?
Infine, sempre gli “ Amici di Pisa “ in due convegni hanno messo in evidenza le probabili conseguenze negative che potrebbero derivare dalla mega darsena livornese, cioè il pericolo di una erosione del litorale da Calambrone a Marina di Vecchiano e forse oltre. Ci chiediamo, non sarebbe meglio che fosse valutato attentamente dagli organi preposti alla decisione la realizzazione di tale progetto? La prevista possibilità che una tale opera possa portare sviluppo a Livorno ( si parla di migliaia di posti di lavoro ) non deve provocare altre migliaia di posti di lavoro persi sul nostro litorale; e poi le conseguenze dell’erosione del litorale, già in corso da più di un secolo, non dovrebbe sollecitare l’attenzione degli amanti della natura ?   

Il Presidente dell' Associazione Amici di Pisa
Dott. Franco Ferraro
   

Pagina 1 di 95

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>