Associazione Amici di Pisa

Lo Die di Santo Sisto si avvicina: 6 Agosto, onore alla Repubblica Pisana

PDFStampaE-mail

LA GRANDE DATA, SANTO SISTO 6 AGOSTO, TANTO CARA ALLA PISANITA' SI AVVICINA.

PISA RENDE OMAGGIO ALLE GRANDI BATTAGLIE DELLA REPUBBLICA PISANA, AI SUOI CADUTI, ALLA LIBERTA' DI PISA E CELEBRA LA SUA STORIA.

VI ASPETTIAMO !

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (diesansistodep_17.pdf)Lo Die di Santo Sisto 2017 1434 Kb
 

Aeroporti. Rossi azzeccò : "troppe cose non si potevano fare in quel catino di Peretola"

PDFStampaE-mail

ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI DI PISA

E COMITATO  PICCOLI  AZIONISTI  TOSCANA  AEROPORTI

A  tutti  i quotidiani  locali e nazionali

Pisa, Luglio 2017

Oggetto:     Avverata la profezia di Enrico Rossi

Durante la campagna per le regionali, il Governatore Rossi incontrò i pisani al Centro Maccarrone. Alle contestazioni sulle intenzioni regionali di autorizzare a Peretola la pista 12 30, in un'area già fortemente antropizzata per la presenza dell'A11, del Polo Scientifico ed a ridosso della Scuola Marescialli, nonché del centro di Firenze e dei progettati Inceneritore e Stadio viola, rispose che quando aveva detto a Renzi che “troppe cose non si potevano mettere in quel catino”; questi gli rispose che se non si costruiva il nuovo aeroporto, con loro nei posti chiave, non si sarebbe più costruito.

Diamo adito al Governatore d'aver azzeccato la previsione. La pista 12 30, sia da 2000m che da 2400m, non si può costruire per la bocciatura del TAR! Anche se il Consiglio di Stato dovesse mutare il verdetto, la Cittadella viola e lo Stadio, risulterebbero incompatibili con le zone di tutela della nuova pista.

Nel 2016, in ottemperanza ad una legge del 2005, il comune di Firenze ha presentato il Piano di Rischio Aereo della pista in uso 05 23, che rende impossibile lo spostamento del Mercafir in zona Castello, per liberare l'area per la Cittadella viola. Probabilmente i Della Valle, resisi conto, che nonostante i millantati proclami, non potranno realizzare il progetto per rientrare dagli investimenti fatti per rilevare quindici anni fa una Fiorentina fallita e poterla ulteriormente sviluppare, hanno deciso di venderla. Consigliamo loro di trasferire il  loro progetto a Pisa, dove già c'è un aeroporto intercontinentale, idoneo a garantire i trasferimenti per i grandi incontri internazionali e dove c'è solo l'imbarazzo della scelta dell'area dove ubicare la loro Cittadella dello sport.

Comunicato congiunto del “Comitato Piccoli Azionisti di TA”  ed  “ Associazione degli Amici di Pisa”

Il Pres. Comitato Piccoli azionisti T.a.           Dr. Gianni Conzadori

Il Pres. Associazione   degli  Amici di Pisa     Dr.   Franco Ferraro

 

Nuovo terminal all'aeroporto Galilei, siamo ancora in attesa

PDFStampaE-mail

ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI DI PISA

E COMITATO  PICCOLI  AZIONISTI  TOSCANA  AEROPORTI

A  tutti  i quotidiani  locali e nazionali

Pisa, 21 Giugno 2017

Oggetto: Galilei. Nuovo Terminal entro 2 anni

A maggio 2015, i vertici di Toscana Aeroporti (TA), nella conferenza di presentazione del progetto di ampliamento del terminal passeggeri di Pisa griffato da Corporation America, da circa 34 milioni di euro e da realizzare entro 2 anni dichiararono: “........è la miglior risposta ai detrattori che hanno criticato la fusione tra Pisa e Firenze, sostenendo che quest'ultimo avrebbe drenato risorse allo sviluppo del Galilei”. Sono passati 2 anni, il terminal è sempre lo stesso e le lamentele di passeggeri ed operatori aumentano, preoccupati anche dalle recenti affermazioni di TA: “.....i lavori partiranno nel 2018, insieme ai lavori della nuova pista di Firenze.....” Il TAR ha bocciato tale pista e, in uno Stato di diritto, le sentenze si rispettano!

Se la pista non si farà, passeggeri ed operatori del Galilei dovranno continuare a soffrire? Se la situazione era già critica, con i problemi della Brexit ed il conseguente blocco di libera circolazione dei passeggeri, gli spazi dell'aerostazione entreranno ancor più in crisi e lo sviluppo del Galilei ne risentirà. Altro che i 7/8 milioni di passeggeri, di capacità aeroportuale prospettata da TA a fronte di un impegno complessivo di 60 milioni di euro. ENAC ha sottoscritto contratti di programma, per piani quadriennali d'interventi 2015/18 su Firenze  per 110.121.241 euro e 62.294.803 euro su Pisa. Al 31 12 2016, TA ha speso solo 5.770.000 euro sul Vespucci e 7.130.000 sul Galilei, per cui TA, entro il 2018, dovrà sborsare altri 159.515.044 euro, più quelli sconosciuti dei lavori del Master Plan di Firenze e delle costose142 prescrizioni e sotto prescrizioni della VIA. Nell'Assemblea societaria del 27 aprile abbiamo chiesto: “ Dove si troveranno tali risorse, se la società ha prodotto nel 2016 un utile netto di 9,8 milioni e capitalizzava circa 270 milioni? Domanda inevasa!!

Comunicato congiunto del “Comitato Piccoli Azionisti di TA”  ed  “ Associazione degli Amici di Pisa”

Il Pres. Comitato Piccoli azionisti T.a.             Dr. Gianni Conzadori

Il Pres. Associazione   degli  Amici di Pisa       Dr. Franco Ferraro

   

Lam Rossa, bus turistici e dialogo aeroportuale

PDFStampaE-mail

ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI DI PISA

e COMITATO  PICCOLI  AZIONISTI  TOSCANA  AEROPORTI

A  tutti  i quotidiani  locali

Pisa, 17.6.2017

OGGETTO:       Bus turistici e dialogo

Pisa continua a contraddistinguersi per un fenomeno turistico negativo: “la sosta selvaggia dei Bus lungo l’Aurelia”. Sbarcati i turisti ai lati della strada, questi, in lunghe file, la percorrono e l’attraversano pericolosamente. I bus, nell’attesa di  reimbarcarli, invece di sostare nei parcheggi scambiatori e pagare il ticket, intasano le aree di servizio, lasciando tra l’altro i motori accesi, per conservare l’aria condizionata a bordo. E’ vero che l’assessore Forte non aveva concordato con San Giuliano, l’esclusione del tratto finale della LAM ROSSA, per Madonna dell’Acqua, ma proprio per questo precedente il Sindaco Filippeschi dovrebbe telefonare al Sindaco Di Maio, per governare insieme un fenomeno dannoso per entrambi i Comuni.

Per gestire intelligentemente i territori limitrofi, potrebbero entrambi emettere, a costo zero,  analoghe ordinanze, che obblighino  i bus a parcheggiare unicamente, a motore spento, nei parcheggi  scambiatori attrezzati, obbligando le stazioni di rifornimento e le aree dei supermercati ad affiggere cartelli in tal senso, anche in lingua straniera. L’utilizzo esclusivo dei parcheggi scambiatori garantirà maggior sicurezza e decoro al territorio.

Apprendiamo con piacere che il nostro vecchio suggerimento di utilizzare i parcheggi scambiatori del Pisamover, per la lunga sosta dei passeggeri aerei e ferroviari, abbia indotto le parti ad intavolare accordi con Toscana Aeroporti. E’ la dimostrazione che il dialogo aiuta ad individuare soluzioni condivise ed a vantaggio di tutti!

Comunicato congiunto del “Comitato Piccoli Azionisti di TA”  ed  “ Associazione degli Amici di Pisa”

Il Pres. Comitato Piccoli azionisti T.a.                           Il Pres. Associazione   Amici di Pisa                                               Dr. Gianni Conzadori         Dr. Franco Ferraro

 

Venerdì 9 Giugno: Prof. Marco Rossi e Marcello Malpighi

PDFStampaE-mail

Associazione degli Amici di Pisa

Venerdì 9 Giugno 2017  ( 2018 S.P. ) ore 18,00

presso la sede sociale sita in Pisa, via Pietro Gori n. 17

già via San Giovannino, traversa di Via S. Martino- Quartiere Kinzica

il prof. MARCO  ROSSI

presenterà:

“ IL  SOGGIORNO PISANO DELLO SCIENZIATO SEICENTESCO MARCELLO MALPIGHI “

La S.V. è gentilmente invitata

   

Pagina 1 di 94

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>